Weekend al mercato in compagnia degli chef

Aumentano in città gli spazi «multifood» E oggi a Lambrate va in scena Eat Market

Jessica BordoniIn principio c'era Londra con la sua tradizione di food market di quartiere, da Borough a Camden Lock. Oggi, ormai, tutte le maggiori città europee hanno un loro mercato dedicato all'agroalimentare e all'enogastronomia, dove fare incetta di cibi da strada e specialità gourmand. A Barcellona c'è La Boqueria, ad Amsterdam il Markthal. I finlandesi si danno appuntamento al Kauppatori di Helsinki, mentre i viennesi fanno tappa al Naschmarkt. E Milano? Durante l'Expo è stato inaugurato il Mercato Metropolitano, che per qualche mese si è trasformato in un coloratissimo e frequentato fuori salone. Dopo un cambio di gestione e di nome (Mercato di Porta Genova), la location ha però chiuso ufficialmente i battenti lo scorso 11 gennaio. In attesa di certezze, i milanesi possono consolarsi con il Mercato di via Santa Maria del Suffragio, finalmente tornato in attività. Una riuscita ristrutturazione con l'aggiunta di un accogliente dehors ha ridato lustro a uno storico mercato rionale abbandonato. All'interno non mancano insegne che di certo faranno annuire i gourmet: il panificio-pasticceria di Davide Longoni, la salumeria Beccalli e la pescheria con ristorante Schooner Cucina di Mare. In centro, sempre più apprezzati anche i concept moderni di Eat's e del Mercato del Duomo. Eat's è un food market che offre eccellenze enogastronomiche artigianali, ma anche un accogliente bistrò e una vineria con un sommelier sempre a disposizione per consigliare le bottiglie di grandi produttori e piccole realtà sconosciute. Un concept simile è alla base del Mercato del Duomo: 500 metri quadrati con vista guglie, che alla dimensione market aggiunge il bistrot, la terrazza Aperol, il Berlucchi Franciacorta lounge e soprattutto lo Spazio Milano, ristorante all'ultimo piano gestito dai giovani cuochi di Niko Romito. Questo weekend l'appuntamento è all'East Market di Lambrate, che perde una s per declinarsi in un multietnico Eat Market dove assaggiare piatti dal mondo. Ea(s)t Market Dall'abbigliamento vintage alla fiera dei sapori il passo è breve, almeno per l'East Market in zona Lambrate. Nel weekend, il mercatino di oggetti usati si trasforma, infatti, in un accogliente Eat Market. La locandina dell'evento lo definisce the first flea food market in town, in pratica il primo mercato delle pulci enogastronomico della città. Da mezzogiorno a mezzanotte all'interno dell'ex spazio industriale di via Ventura (5 mila metri quadrati) andrà in scena una vera e propria maratona culinaria Italia contro resto del mondo. Le nostre specialità regionali saranno proposte in alternativa a ramen, dumpligs, carni cucinate al barbeque, tapas, pancakes ripieni, hamburger, hot dog, meatballs e tante tipologie di piatti Indian style. Quel che si dice una gara all'ultimo boccone.