X-Factor si fa un teatro da 1.200 posti nel parco

Non ditelo agli ambientalisti. Sembra che il Comune non ci tenga particolarmente a pubblicizzare la novità in arrivo al parco Lambro. Giusto ieri l'assessore al Verde Chiara Bisconti pubblicava sulla sua pagina Facebook la nuova area «Agility dog» immersa nell'area verde, cinque giochi per mille metri quadri dove da sabato scorso i milanesi possono portare il cane a fare più di una semplice corsetta, un vero e proprio percorso con slalom, salto in lungo, tunnel rigido e morbido. Ha tralasciato invece di raccontare che il Comune ha concesso il parco come nuova sede per X-Factor, il talent show condotto da Simona Ventura che tornerà di nuovo in onda sa settembre su Sky Uno. E la nuova edizione avrà una casa nuova, che resterà poi la stessa per i prossimi tre anni. Verrà costruita apposta in via Crescenzago, al parco Lambro, una tensostruttura da 1.200 posti a sedere.
Gli ambientalisti si sa sono fumantini. In via Mac Mahon - per dire - l'abbattimento di due filari di alberi sta diventando un caso di Stato, si è aperta anche una petizione on line, il verdetto dovrebbe arrivare a giorni ma la sorte degli olmi sembra ormai segnata. L'accordo triennale siglato tra Comune e FremantleMedia, che detiene i diritti del format e realizza l'edizione italiana di X-Factor, è stato inserito anche il «caso alberi». La produzione si è impegnata a riqualificare l'area dove allestirà la tensostruttura, oggi è un terreno abbandonato e recintato con una rete sul quale sono presenti circa sessanta piante, tra arbusti spontanei e alberi, «di cui molti infestanti». Secondo una perizia agronomica chiesta dal Comune, viene precisato, «oltre la metà delle piante versa in condizioni vegetative scarse». Già non sarebbero fusti storici da salvare insomma. Ma il progetto di riqualificazione prevede la sostituzione degli alberi che saranno abbattuti con oltre 120 (aceri, carpini, frassini, pioppi e bagolari), sia nel parco che all`interno dello spazio dove sorgerà il teatro. Verrà realizzato anche un impianto di illuminazione ecosostenibile.