Al via «MilanoCinemaSlow», una kermesse fra cibo e film

Parte, giovedì, la quarta edizione della rassegna MilanoCinemaSlow, kermesse di film, corti e documentari sul mangiarbere. Il filo rosso della manifestazione, in programma allo Spazio Oberdan, sarà «Le radici, la terra, le tradizioni» e porrà al centro della riflessione «la terra, con le sue radici, le sue memorie e il difficile percorso dell’uomo che ingaggia una lotta quotidiana per poter ottenere dalla Natura il necessario alla sopravvivenza». Il 4, si parte con due documentari: Alle radici del Barolo e Il poeta della grappa, con successivo intervento musicale di Stefano Nosei. Sabato, invece, val la pena segnalare l’interessante Fast Food Nation, pellicola nella quale un manager di una catena di fast food si trova ad affrontare il lato oscuro dell’industria. Domenica, invece, riflettori puntati su Waitress - ricette d’amore, il bel film diretto da Adrienne Shelly che ruota intorno alla vita di una cameriera di un piccolo paesino; a seguire, Giardini d’autunno con Michel Piccoli.