Il miliardario vegetariano che ama lusso e yoga

Con la conquista di Arcelor, Lakshmi Mittal, quinto nella graduatoria de gli uomini più ricchi al mondo, è riuscito a creare il primo gruppo mondiale nel settore dell’acciaio. Un colosso con origini in India, base a Londra e sede (poco più che formale) a Rotterdam, in Olanda. Lakshmi, 55 anni, erede di una delle dinastie più illustri dell’economia indiana, ha iniziato la sua carriera nel deserto del Rajastan, nel Nord-Ovest dell’India, dove si trovava una piccola acciaieria di suo padre. Nel 1976 la prima diversificazione, in Indonesia. Dagli anni Ottanta in poi la crescita: dal Messico al Canada, all’Irlanda, alla Germania. L’anno scorso il salto di qualità con la fusione in Mittal della sua società, Ispat, e dell’americana Isg. Con una ricchezza personale di oltre 26 miliardi di dollari Lakshmi è, secondo il Sunday Times, l’uomo più ricco che abbia mai abitato in Gran Bretagna. Vegetariano, cultore di yoga, ama il lusso e vive nella più costosa villa della capitale britannica. Il figlio Aditya è il suo braccio destro e anche la figlia Vanisha, sposatasi l’anno scorso a Parigi con una festa durata cinque giorni, ha un ruolo importante nel gruppo.