Il milionario che scappa dai soldi

A 24 anni era uno dei primi milionari del post comunismo, a capo di un impero finanziario con uffici in Mayfair a Londra e Wall Street a New York. Adesso, che di anni ne ha 39 German Sterligov fa il contadino e vive in una fattoria senza gas e luce a 160 km a sud di Mosca. «Ho venduto tutto, dice, perchè ho capito che la vita di un ricco a Mosca è solo schiavitù. Io lo so bene, diventai il secondo uomo più ricco di Russia in solo tre settimane». Ma presto arrivarono minacce di gang criminali e 60 guardie del corpo per lui e la famiglia. Così ha mollato tutto, ma un anno fa i locali hanno cercato di bruciargli la casa. Da allora tiene pronta una mitragliatrice. Insomma ricco o povero non c’è pace.