Un milione di click per la Liguria

Paola Balsomini

«Sapete dirmi a quale chiesa appartiene il tetto che è raffigurato in questa fotografia? Vorremmo sposarci proprio lì». La curiosa domanda fa parte della schiera di simpatiche richieste (quasi tutte esaudite, compreso l’indovinello del campanile)che arrivano ogni giorno a quella che ormai è diventata una vera e propria guida «Michelin» della Liguria. E il successo di www.liguriaplanet.com sta assumendo contorni da record: un milione di contatti in un mese, un milione di «click» per scoprire le bellezze della regione, ma anche tutte le informazioni turistiche e i servizi offerti dai Comuni, dalle quattro province ai piccoli paesi dell’entrotrerra. E mai nome poteva essere più azzeccato: con un colpo di mouse infatti si può viaggiare in un pianeta spesso nascosto, tra bellezze naturali tutte da scoprire. Insomma più che sito è una guida adatta a tutti i navigatori di Internet, un portale di informazione turistica ma non solo.
Così chi vuole oraganizzare un viaggio per una settimana da trascorrere nelle riviere o più semplicemente programmare un fine settimana sulle alture può affidarsi ai 1600 alberghi che, gratuitamente, sono stati inseriti nel sito: spiaggia privata, servizi in camera, ristorante. Dagli alberghi ai bed and breakfast, fino agli hotel più esclusivi della Regione. Nello spazio riservato a Santa Margherita Ligure, ad esempio, si scopre che ogni struttura ha acquistato un banner ad uso esclusivo: entrando nel link si possono visitare, con un viaggio, rigorosamente virtuale, stanze, locali e strutture, dalle piscine ai campi da tennis. Un modo, quindi, per sapere esattamente dove si andrà a soggiornare per le brevi e meritate vacanze. E nel solo mese di maggio sono stati un milione e 368 mila i visitatori che hanno deciso di affidarsi al portale di informazione turistica per scegliere le destinazioni preferite. Chi invece rimane in città può consolarsi con un servizio altrettanto utile: tutti i Comuni hanno deciso di affidarsi al www.liguriaplanet.com per far conoscere i servizi a disposizione di abitanti e turisti. Così basta posizionare la freccetta prima sulla Provincia poi sul Comune. Sulla pagina iniziale si trovano tutte le indacazioni per arrivare a destinazione: autostrade e strade provinciali fino alla meta. Una rigorosa e precisa storia del posto e della valle circostante, poi informazioni su mezzi pubblici, orari e link con servizi di pubblica utilità.
Un viaggio, insomma, virtuale ma non solo, alla scoperta anche di curiosità e fatti inediti: negli ultimi giorni il sito sta inserendo altre «sottopagine» dedicate al ponente ligure, con antiche leggende che si tramandano nei paesi rivieraschi e con nuovi percorsi, tra escursioni e esplorazioni delle località dell’entroterra. Insomma, basta un click e la Liguria diventa a portata di mano.

Annunci

Altri articoli