Un milione di euro: così la Diocesi aiuta le vittime della crisi

Il Papa chiede solidarietà, invoca la disponibilità di tutti per aiutare chi è vittima di questa congiuntura economica drammatica e l’arcivescovo di Milano, Dionigi Tettamanzi, risponde senza esitazioni. Nella messa solenne in Duomo per la notte di Natale, il cardinale ha annunciato la nascita di un fondo per aiutare chi ha perso, sta perdendo o perderà il lavoro. A disposizione un milione di euro attingendo dall’otto per mille destinato a opere di carità, da offerte pervenute in questi giorni e da scelte di «sobrietà» della diocesi e sue personali. L’idea del «Fondo famiglia e lavoro» si propone di aiutare i più bisognosi, potenziare e rilanciare la rete della solidarietà. Una crisi di «portata mondiale» che non ha manifestato ancora «pienamente i suoi effetti destabilizzanti». Tettamanzi ha anticipato che «la distribuzione dei fondi avverrà nei prossimi mesi. E non sarà a pioggia ma mirata» perché non sarà una forma di «assistenzialismo».