Milito vuole andare al Saragozza

Non c’era il presidente, almeno fino in serata, ma per il resto tutto lo staff dirigenziale del Genoa ha incontrato a Sarre in Val d’Aosta la squadra rossoblù con in testa Guidolin. Proprio per premiare la professionalità dei giocatori, attraverso il vicepresidente Gianni Blondet, la società ha deciso di concedere un giorno di festa in più a tutti e quindi oggi il ritiro del Grifone si concluderà. Insieme a Blondet erano presenti l’amministratore delegato Alessandro Zarbano e il direttore generale Stefano Capozzucca. Tutta la rosa attende con trepidazione l’evolversi delal vicenda giudiziaria. C’è cauto ottimismo come hanno sostenuto Stellini e De Ascentiis, mentre Abbiati ha ribadito che anche in B lui resterà al Genoa.
Chi invece non vede l’ora di andarsene è Diego Milito. L’argentino secondo quanto scrivono i giornali spagnoli avrebbe già pronto un contratto di 5 anni a 1,8 milioni di euro a stagione, Ma “il principe” che pure vuole raggiungere il fratello al Saragozza, è anche nel mirino di molti club italiani. Enrico Preziosi, per questo, non molla anche perché l’offerta del club iberico è di soli 3 milioni da pagare in 4 anni. E la richiesta del Genoa per il suo bomber è ovviamente piu’ alta.