In mille contro Burlando a difesa del Santa Corona

Un caldo sabato d’estate non ha scoraggiato quanti vogliono opporsi alla deaziendalizzazione dell’ospedale Santa Corona. Ieri mattina oltre un migliaio di persone, con sindaci, parlamentari, medici, infermieri e sindacalisti hanno partecipato alla manifestazione «Santa Corona Day» in difesa dell’ospedale di Pietra Ligure.
Il corteo è partito dalle porte dell’ospedale ed ha
attraversato tutto il centro cittadino provocando forti rallentamenti alla circolazione stradale. Davanti alla stazione ferroviaria il corteo ha incontrato le rappresentanze istituzionali. Da qui il corteo ha proseguito la marcia verso piazza Martiri della Libertà, dove si è svolto il presidio finale.
Alla manifestazione hanno partecipato anche diversi esponenti del mondo politico genovese, e consiglieri regionali che si oppongono alle decisioni della giunta di Claudio Burlando che riguardano il futuro dell’ospedale. Il progetto di deaziendalizzazione comporterebbe la perdita di autonomia e la dipendenza dalle decisioni della Asl 2 savonese, anche per quanto riguarderà il futuro riassetto della Sanità già in programma. Il ponente savonese ieri ha risposto chiaramente alla Regione Liguria un secco «No».