Le mille facce del Trentino seducono i romani

Il Trentino è una terra che i romani apprezzano sempre di più come meta di vacanza. Ed è per questo che la regione delle Dolomiti, del verde, della natura, dei sapori, ma anche dell’arte e della cultura, ha voluto presentare nella capitale le sue proposte per l’estate 2008, con una conferenza stampa svoltasi all’hotel de Russie. «La nostra regione - dice Tiziano Mellarini, assessore all’Agricoltura, al Commercio e al Turismo della Provincia autonoma di Trento - concepisce il turismo nella sua accezione più ampia, spaziando dall’offerta sportiva ai prodotti del territorio. Ed eventi come il festival dell’Economia testimoniano lo spirito del Trentino, una regione aperta al confronto e al dialogo, ospitando illustri esperti del settore in tavole rotonde». Tra gli eventi dell’estate, presentati dai rappresentanti delle Apt dei diversi territori (Trento, Comano, Garda, Paganella, Rovereto, San Martino di Castrozza, Val di Fiemme, Val di Non, Valdisole, Valsugana), il già citato Festival dell’Economia (che si svolgerà dal 29 maggio al 2 giugno a Trento e che l’anno scorso fu seguito da oltre 50mila persone); «RadioIncontri» con musica dal vivo suonata in oltre 200 radio del mondo (6-7 giugno a Riva del Garda); «Agriculture» dove i prodotti tipici si trasformeranno in attori e protagonisti di performance enogastronomiche (dal 27 giugno al 28 agosto in dodici località); «I suoni delle Dolomiti», rassegna musicale quest’anno dedicata al tema della pace e dell’incontro tra culture differenti (dal 28 giugno al 30 agosto in varie località). Da non dimenticare i quattro grandi musei del Trentino: il notissimo Museo di Arte Contemporanea di Trento e Rovereto (Mart) nelle due sedi del Castello del Buon Consiglio a Trento e nella nuova e spettacolare disegnata da Carlo Botta a Rovereto, il Museo Tridentino di Scienze Naturali al Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina. Tra le novità dell’estate trentina la biennale di arte contemporanea «Manifesta7» in programma dal 19 luglio al 2 novembre. E Comano Junior d’Autore, un festival di letteratura per l'infanzia e una grande festa dei bambini che si sovlgerà dal 9 al 15 giugno. E ancora sport da guardare e da praticare, enogastronomia, terme, folclore, trekking. E chi più ne ha, più si diverta.