Mille modi per vivere

Il mondo dell'esterno alla nostra casa è un mondo in continua evoluzione, legato non poco al modo di abitare della popolazione. I fattori che entrano in gioco sono davvero tanti, dal fatto che si abiti in una casa a piano terra nel centro della città e che si possa godere di un spazio di terreno proprio, come dal vivere in una casa di campagna o in un ultimo piano con un grande terrazzo. Ma non basta, perché poi bisogna anche andare a vedere la località nella quale si vive, se al mare, in montagna o in collina e così via. Poi si parla di possibilità economiche, poi del tempo che noi abbiamo per dedicarci a questo spazio verde e così via.
Ma se questa è la casistica, varia e complessa, nulla toglie che oggi anche al mondo dell'esterno si dedichi grande attenzione, sia da parte di imprenditori che di designer. Sono certamente finiti i tempi delle sedie in plastica vendute agli svincoli stradali, ai pezzi di basso valore rivestiti in tele che si scolorivano o si strappavano, oggi sono entrati in gioco materiali nuovi ed importanti che hanno reso l'arredo esterno qualcosa di veramente importante, da far addirittura concorrenza a quello per interni, tanto è vero che molto spesso si possono mescolare i due stili certi che il risultato sarà piacevole.
Passando in rassegna le produzioni a nostro parere restano indietro, nel campo del design, i corpi illuminanti, o troppo essenziali o troppo lavorati e confusi. Forse bisognerà attendere una nuova generazione di creatori per coprire questa mancanza. Anche i grandi magazzini offrono oggi tutta una serie di componenti e di complementi che possono soddisfare anche chi ha poco spazio a disposizione, vale a dire il piccolo terrazzo che si affaccia sulla via dove il tiranno è lo spazio, ma che nei giorni e nelle sere d'estate resta una valvola da non sottovalutare.
(hanno collaborato:

Michela Orefice e Albino Boffi)