Mills sbanca McCartney. Divorzio da 31 milioni

Termina la durissima battaglia legale tra il cantante 65enne e l'ex moglie, la modella 40enne. Sposati nel 2002, dalla loro unione è nata Beatrice

Londra - È finito il braccio di ferro in tribunale tra l’ex Beatle Paul McCartney e la moglie Heather Mills sui termini finanziari del loro divorzio. L’Alta Corte di Londra, davanti alla quale i due duellavano da mesi, ha deciso che Paul dovrà pagare alla ex moglie 24,3 milioni di sterline (30,9 milioni di euro) per il divorzio. L’ex modella, 40 anni, la sola che ha commentato alla fine dell’udienza finale (Paul si è infilato in un grosso fuoristrada senza dire una parola, e i suoi portavoce hanno detto che non ci sarà alcun commento), ha detto che ricorrerà in appello, non contro la cifra, ma contro la pubblicazione dell’intera sentenza, che a suo dire mette a rischio la privacy e la sicurezza della figlia Beatrice, nata dall’unione con Paul e che oggi ha 4 anni.

Mills "In quella sentenza si dice tutto di lei" ha avvertito. "Sono molto, molto contenta di come sono finite le cose. È stato un risultato incredibile per assicurare il mio futuro e quella di mia figlia" ha tenuto a precisare dopo che, nella concitazione, i giornalisti che la assediavano avevano capito che intendeva che fare appello contro la decisione del giudice. La donna, che nell’ultima parte della causa si rappresentava in aula da sola, aveva chiesto 125 milioni di sterline, e l’ex Beatle ne aveva offerti 15,8. La cifra di 24,3 milioni comprende, secondo quel che dice il sommario della sentenza (il solo che Heather vuole sia reso pubblico) 16,5 milioni in contanti e beni per 7,8 milioni. L’accordo prevede anche che il musicista paghi le scuole e le babysitter di Beatrice, oltre a versare 35mila sterline all’anno in suo favore.

Niente accordo Il giudice Hugh Bennett ha dovuto prendere lui una decisione, dopo che la ex coppia non era riuscita negli ultimi mesi a mettersi d’accordo. Heather si è anche detta contenta di aver liquidato i suoi avvocati e di essersi rappresentata da sola: "Volevano 600mila sterline, che possono facilmente essere devolute in beneficenza" ha osservato. Ha poi duramente attaccato l’avvocato di Paul, Fiona Shackleton: "Ha gestito questa vicenda nel peggior modo immaginabile. Mi ha insultata in vari modi persino prima di incontrarmi, quando ero sulla sedia a rotelle... dovrebbero fare tutti come me e rappresentare se stessi".

Matrimonio breve Paul e Heather si erano sposati nel 2002, e avevano annunciato la separazione nel 2006, "amichevole", secondo quanto dichiararono. Ma poi i rapporti si sono deteriorati rapidamente, con accuse reciproche e il duro scontro sulla divisione dei beni. Nel frattempo, la stampa popolare non perdeva occasione per dar notizia di sfoghi rabbiosi di Heather, o di suoi comportamenti stravaganti, oppure di aspetti scabrosi del suo passato, preferibilmente accompagnati da foto. A un certo punto la donna, che ha un gamba artificiale, disse di aver pensato al suicidio dopo essere stata chiamata "prostituta e cacciatrice d’oro" dai tabloid. McCartney dovrebbe avere un patrimonio di 800 milioni di sterline, secondo quanto ha dichiarato la stessa Mills, ma nel sommario della sentenza si legge che il magistrato ha valutato questa fortuna in 400 milioni.