Mimmo Jodice si perde a guardare il Belpaese

«Mimmo Jodice. Perdersi a guardare»: è questa la più interessante tra le mostre di fotografia che animeranno l’autunno. Aperta dal 13 settembre al 25 novembre allo «Spazio Forma» di Milano (tel. 0258118067), traccia un esauriente profilo di questo grande autore napoletano che da oltre trent’anni è concentrato sulle bellezze naturali e architettoniche del nostro Paese, in particolare del Meridione. Esposte 160 immagini. Catalogo Contrasto. Sempre da «Spazio Forma» è aperta dal 19 settembre al 14 novembre la personale di Jessica Dimmock dal titolo «Il nono piano». L’autrice americana ha raccontato la coabitazione di un gruppo di tossicodipendenti newyorkesi.
Di nuovo a Milano, inaugurerà il 14 settembre da «White Star Adventure», in piazza Meda, la mostra «Fotografi nati»: all’esterno della libreria le immagini più belle realizzate dai lettori del National Geographic Italia per il concorso internazionale abbinato a National Geographic International Photography Contest 2007. Dal 20 ottobre al 22 novembre, ancora da «White Star Adventure», la rassegna «Stile Mahrajah»: una visione insolita del modo di vivere dei principi indiani, attenti all’Occidente e all’Europa per soddisfare i loro appetiti verso i beni di lusso. Ingresso gratuito. Info: 0289051500; www.wsaadventure.com. L’ultima delle mostre milanesi è quella che Palazzo Reale dedica a Gian Paolo Barbieri: 140 scatti del grande fotografo di moda, dal 20 settembre all’11 novembre. Catalogo Motta. Info: tel. 0254917.
Ci spostiamo a Genova, dove dal 27 settembre al 21 ottobre sarà allestita a Palazzo Rosso la personale del fotogiornalista sportivo Massimo Lovati dal titolo «Il colore veloce». Le sue immagini sono movimento puro, sperimentazione e spettacolo, volume e forma, come nei quadri futuristi. Info: 0102476351. Il Museo Nazionale Alinari della Fotografia di Firenze ha in programma dal 13 settembre all’11 novembre la mostra «Fermo immagine. Fotografie di Enzo Sellerio»: 150 stampe, selezionate dall’artista e editore siciliano. Scatti definiti «letteratura fotografica» e che trasmettono emozioni, suggestioni e memorie della sua terra natale. Info: tel. 055216310. Un altro maestro italiano è celebrato a Nizza, al Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain Mamac: dal 22 settembre al 28 ottobre sarà possibile visitare la personale di Saverio Chiappalone. La mostra presenta una ventina di immagini in bianco e nero di grande formato, tratte dalla sua recente serie dedicata al mare e alle onde nel loro perpetuo movimento. Ingresso gratuito. Info: www.mamac-nice.org.
L’ultima tappa di questo tour fotografico è Napoli, che dal 7 al 16 dicembre sarà palcoscenico del suo primo Festival Internazionale di Fotografia, ideato e organizzato dall’Archivio Fotografico Parisio. Tema della kermesse è l’immigrazione. Previsto un concorso, un progetto dedicato alle scuole, diversi eventi espositivi oltre a incontri e giornate di studio. Info: 0817645122.