La mina vagante romena contro i gioielli d’Oltralpe

Da una parte la mina vagante del girone, la Romania di Piturca con 4-5 giocatori di grande livello (vedi il bomber Mutu o l’interista Chivu). Dall’altra i vicecampioni del Mondo della Francia di Domenech pronti a prendersi la rivincita. La sfida va in scena al Letzigrund di Zurigo, abituato a ospitare le stelle dell’atletica mondiale. Francia favorita d’obbligo con i suoi gioielli vecchi e nuovi, ma senza Vieira costretto alla resa per un guaio muscolare alla coscia. Piturca, soprannominato in patria «Satana» perchè veste quasi sempre di nero, si preoccuperà soprattutto di proteggere la difesa davanti al portiere Lobont.
I precedenti: Undicesima sfida tra Romania e Francia con 7 successi transalpini, 3 romeni e un solo pari. Agli Europei (comprese qualificazioni) 2 successi francesi e un pari.