Minacce di morte a «Rambo» Stallone

Sylvester Stallone ha ricevuto minacce di morte durante le riprese dell’ultimo Rambo. Il film è girato in Birmania, nel mezzo di una lunga guerra civile, e l’attore è stato minacciato con l’accusa di aver sfruttato la drammatica situazione birmana. Stallone, a Londra per presentare il film, scritto e diretto da lui, ha detto: «Ho avuto paura e ho pensato di andarmene altrimenti qualcuno sarebbe stato ammazzato, ma poi ho realizzato che non c’era nessun altro posto in cui avremmo potuto ottenere lo stesso realismo e dei veri birmani in scena».