Minacciò bimbo con una pistola: multa di 40 euro

Condannato a 40 euro di multa il vigilante accusato di aver puntato la pistola d’ordinanza contro un bambino di 11 anni. L’episodio è avvenuto il 3 febbraio 2004 all’interno di una biblioteca comunale in cui l’uomo aveva preso servizio per conto della società Metronotte. In base a quanto ricostruito nel processo, il vigilante ha puntato la propria pistola alla testa dell’undicenne ritenuto troppo irrequieto, dopo averlo afferrato per i capelli e averlo sollevato da terra. Oggi nei confronti di Ferrari, il pm aveva chiesto una condanna a 51 euro di multa, ricordando che «il vigilante si era sentito preso in giro da un gruppo di ragazzi» di circa 15 anni che da giorni preoccupavano la direzione per la confusione che creavano nella struttura. Secondo quanto ricordato ancora dal magistrato, l’imputato «ha ammesso di aver estratto la pistola, e di aver appoggiato la pistola vicino alla tempia. Ma pur rassicurando che non aveva il colpo in canna e che c’era la sicura, ritengo questa reazione sicuramente grave e non proporzionata al fatto».