"La migrante mi minacciava: 'Se non mi metti incinta ti accuso di stupro'"

Secondo l'uomo voleva un figlio da lui per non essere espulsa. La vicenda è però tutt'altro che chiara

È un caso dai contorni poco chiari quello in cui si trovano coinvolti in Gran Bretagna il 38enne Jose Yampanya, sposato e con famiglia, e una donna che lo accusa di tentato stupro. Una vicenda giudiziaria non facile da districarsi, perché l'uomo sotto accusa sostiene di essere vittima di un'elaborata truffa ordita da lei per non essere costretta a lasciare il Paese.

Il tribunale di Bristol ha ascoltato la testimonianza dell'uomo, che sostiene lei lo abbia sedotto e portato a casa sua, per poi improvvisare uno strip-tease e pretendere un rapporto sessuale non protetto, nella speranza di rimanere incinta e potere così rimanere nel Regno Unito.

Yampanya sostiene che lei lo avesse minacciato di chiamare la polizia e accusarlo di stupro se non avesse detto sì a quel rapporto sessuale senza profilattico. I due si conoscevano attraverso la chiesa che frequentavano e Yampanya, in assenza della moglie e dei figli, che si trovavano in Congo, si era visto con la donna, con intenti probabilmente non troppo casti.

"Era chiaro che mi chiedeva di metterla incinta, nella speranza che ciò potesse aiutarla nella sua pratica con l'immigrazione", ha raccontato l'uomo al tribunale, in una testimonianza riportata dai tabloid inglesi. Una volta in camera, con la donna in biancheria intima, la polizia ha bussato alla porta dell'abitazione, chiamata da un vicino che aveva sentito delle urla.

Commenti

venco

Sab, 05/03/2016 - 14:26

Sono tutti e due migranti.

OttavioM.

Sab, 05/03/2016 - 14:27

Nel dubbio si potrebbero espellere entrambi.

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 05/03/2016 - 14:52

SxxxxxA CLANDESTINA VAI DALLA REGINA LEI HA 6 CANI SAI COSA DEVI FARE

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Sab, 05/03/2016 - 15:17

Poverino... visto siffatto orrido budello dall'ingresso sguaiato e sgangherato... ha avuto un moto di ritrosia, di disgusto... le vertigini...

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Sab, 05/03/2016 - 15:48

REPLAY: Poverino... al cospetto di siffatto orrido budello dall'ingresso sguaiato e sgangherato, con i vapori caldi che ne fuoriuscivano... ha avuto un moto di ritrosia, di disgusto, di panico, da vomitarci sopra e si è appellato al soccorso del suo dio...UN'ORRIDA STORIACCIA...

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Sab, 05/03/2016 - 16:12

Questo commento era finito per errore nell'articolo sull'INPS: Poverino... al cospetto di siffatto orrido budello dall'ingresso sguaiato e sgangherato, con i vapori caldi che ne fuoriuscivano... ha avuto un moto di ritrosia, di disgusto, di panico, da vomitarci sopra e si è appellato al soccorso del suo dio...UN'ORRIDA STORIACCIA...

Una-mattina-mi-...

Sab, 05/03/2016 - 16:43

ED ECCO ADESSO l'Utero in comodato d'uso

Linucs

Sab, 05/03/2016 - 16:54

Fuori entrambi dalle palle. Si chiama "Gran Bretagna" per un motivo.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 05/03/2016 - 19:29

La storia non regge:se non c'è stato alcun rapporto impossibile dimostrare lo stupro quindi il (forse) fellone che temeva?

Ritratto di Chichi

Chichi

Sab, 05/03/2016 - 21:20

Capisco: ne va della casa, dello ius soli, dei molteplici ricongiungimenti… Mica fessa la nuova «risorsa»! Fessi, caso mai, sono altri.