Minaccia il suicidio salvato dal padre

Sono sembrati veramente interminabili i momenti di preoccupazione, ieri pomeriggio, sulla bretella Rho-Monza della tangenziale nord, all'altezza di Nova Milanese. È stato lì, infatti, che un uomo, deciso a farla finita, ha scavalcato la balaustra per buttarsi giù, nel vuoto, nella sottostante via per Cinisello. Nel momento di compiere il gesto, però, il poveretto ha avuto momenti di panico, misti a indecisione. Così, rimanendo sulla balaustra, pronto a buttarsi giù, l’aspirante suicida ha attirato l’attenzione dei passanti che non hanno esitato ad avvertire le forze dell’ordine. Per primi, però, sono arrivati sul posto i vigili del fuoco; subito dopo è intervenuta la polizia stradale che ha bloccato il traffico sotto il cavalcavia, tentando di convincere l'uomo - un trentenne audioleso - a lasciar perdere, mentre lui continuava a ripetere di volersi uccidere a causa di un litigio con il padre. Proprio l'intervento di quest'ultimo, accorso con il fratello del ragazzo, ha permesso di sbloccare la situazione: dopo aver parlato col genitore, infatti, il giovane è rientrato oltre il guard-rail ed è stato accompagnato in ospedale.