Minale: nessuna scorrettezza su Antonveneta

da Milano

Ancora polemiche sulla vicenda della scalata Antonveneta. Il procuratore capo di Milano Manlio Minale difende la correttezza dell'operato dei pm che conducono l'inchiesta sulla tentata scalata di Bpi ad Antonveneta e replica alle dichiarazioni del premier Silvio Berlusconi che aveva parlato di un’Opa valida lasciata cadere dalla magistratura.
«Il procuratore di Milano - si legge in una nota firmata da Minale - nell'apprendere con profonda amarezza e stupore le notizie con riferimento a un'indagine in corso, di ulteriori ingiustificabili, immotivati, denigratori attacchi ai magistrati della Procura da parte di chi riveste un'alta carica istituzionale, sente l'esigenza morale di riaffermare la correttezza dell'operato dell'ufficio».