Il mini conflitto di Banka Akros

Ieri gli operatori finanziari si sono sorpresi del giudizio benevolo di banca Akros sul titolo Unicredit. Il rating, infatti, è stato aumentato da hold (mantenere) ad accumulate (accumulare) mentre il target price è stato tagliato da 9 a 3,3 euro. Il consensus varia tra 3,5 e 4 euro e tutte le banche d’affari suggeriscono prudenza a causa dell’elevata volatilità del titolo. La decisione, si legge nel report, è stata determinata dal calo delle quotazioni della scorsa settimana e dallo sconto sul Terp. Il titolo di Piazza Cordusio ha registrato una performance inferiore del 45% sul comparto bancario dal precedente downgrade di Akros. C’è però un piccolo particolare: la controllata di Bpm fa parte del consorzio di garanzia del maxiaumento di Unicredit. Fra analisti e «venditori» c’è una «muraglia cinese», ma visto l’andamento in Borsa fare un po’ di pubblicità al prodotto non guasta mai.