MiniMarta parte col piede sbagliato

Marta Vincenzi parte a razzo, ma col piede sbagliato. A dirlo in anticipo, questa volta, non è quel birichino del «Giornale», ma una delle componenti essenziali della maggioranza di lotta e digoverno, il Partito della Rifondazione comunista, che pure sistema il segretario provinciale, Bruno Pastorino, nella giunta comunale presentata ieri sotto i riflettori di Tursi dal neosindaco-sindaca. Sì, è vero che, a questo punto, qualsiasi persona di buon senso che non stazioni stabilmente nelle sacrestie dei partiti non ci capisce granché. E allora cerchiamo di immedesimarci nei panni - che si annunciano scomodissimi - del primo cittadino per individuare le ragioni per cui ieri pomeriggio la cerimonia di presentazione degli assessori è stata inscenata come una festa, mentre nelle stesse ore il responsabile regionale di Prc, Giacomo Conti, con l’avallo del capogruppo in Regione Marco Nesci (cioè, i tre quarti del partito) (...)