Dal ministero all’Anas regionale Uno su... Cento trova un posto

La canzoncina di Gianni Morandi cantava che «uno su mille ce la fa» ma dato il caso si potrebbe correggerla in... uno su Cento ce la fa. È infatti il leader dei Verdi ed ex sottosegretario all’Economia Paolo Cento (nella foto) ad essere riuscito a strappare un contratto di collaborazione all’Azienda strade Lazio, l’Anas regionale, insomma. Stipendio più che... onorevole se si pensa che «in busta» l’ex politico, trombato nel cataclisma che ha travolto la sinistra, si ritrova quei bei 5mila euro al mese che non sono proprio alla portata di tutti.
Si noti bene: rimborsi esclusi per ciò che compete alla sua attività professionale. E soprattutto nessuna dipendenza da orari prestabiliti. Mai e poi mai «Er Piotta» timbrerà cartellini. In compenso garantirà rapporti cordiali con la cordata ambientalista. La cuccagna durerà un anno, a tanto arriva il contratto di collaborazione a progetto, firmata dall’ex sottosegretario, e relativa «all’analisi, allo studio e all’individuazione delle azioni e delle problematiche in materia di compatibilità ambientale». L’ex politico ha battuto una concorrenza spietata a colpi di curriculum: il suo era il più aderente alla figura professionale cercata. Cento complimenti!