IL MINISTERO

Il ministro dei Beni culturali Giancarlo Galan «al corrente di quanto avvenuto, ha disposto che al più presto siano trovati i finanziamenti necessari alla messa in sicurezza del tetto di Brera». Lo ha annunciato il consigliere Franco Miracco. Che sottolinea l’urgenza «di operare per il futuro rappresentato dalla Grande Brera. Chi ha messo mano al tetto di Brera sul serio lo ha fatto, mi sembra, quando la Seconda guerra mondiale era finita da poco. Il resto è storia di interventi d’urgenza, di rattoppi». L’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Stefano Boeri, ha invece commentato: «In assenza di un piano di fattibilità, su Brera è impossibile qualsiasi passo in avanti».