Ministro Alfano «Da San Vittore presto trasferiti 200 detenuti»

Una misura d’urgenza contro il sovraffollamento di San Vittore. Duecento detenuti della casa circondariale saranno trasferiti in altri istituti. Lo ha disposto il ministro della Giustizia Angelino Alfano, ieri in visita nel penitenziario milanese, accompagnato dal provveditore regionale alle carceri Luigi Pagano e dalla direttrice Gloria Manzelli.
Proprio Manzelli spiega che «il Guardasigilli ha visitato tutti i reparti, verificando le condizioni di sovraffollamento del carcere. Nell’immediato ha disposto dunque il trasferimento di un congruo numero di detenuti, circa 200, in altri istituti. In seguito ha detto che prenderà altre iniziative più strutturali e di più ampio respiro».
Secondo obiettivo del ministro è la piena agibilità al carcere di Bollate. Il terzo, la realizzazione della cittadella della giustizia che, secondo Alfano, sarà pronta nel 2015. Quest’ultima, poi, «una volta attiva sostituirà San Vittore, che avrà un’altra destinazione». I fondi? «Stiamo trovando le risorse, investendo tutto ciò che possiamo investire a livello di ministero». (...)