Il ministro Bondi a Morimondo per il restauro dell’abbazia

Il ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi ha visitato nella mattinata di ieri l’Abbazia di Morimondo, in occasione dell’apertura del cenobio monastico a restauro completato, inaugurando assieme alle autorità civili e religiose locali la mostra sui lavori effettuati a cura della Regione Lombardia, per restituire al territorio milanese questo straordinario patrimonio monumentale. Dopo la visita, nel pomeriggio il ministro Bondi ha assistito al teatro Franco Parenti di Milano allo spettacolo La forma dell’incompiuto» per la regia di Andrée Ruth Shammah e la coreografia di Susanna Beltrami , con Giorgio Albertazzi e Luciana Savignano. Nell’ambito della sua giornata milanese, sono state numerose le razioni del mondo politico e culturale alle affermazioni del ministro riguardo ai teatri e alle fondazioni liriche. Bondi ha infatti annunciato l’intenzione del governo di operare una svolta in materia di contratti, superando alcuni privilegi ormai obsoleti e ingiustificati per liberare contestualmente il sistema da qualche immobilismo sindacale e incrostazione burocratica. Questi ostacoli finiscono inevitabilmente per sfavorire i soggetti più proattivi e produttivi, a vantaggio di chi dorme sugli allori.