Il ministro Brunetta sull'altare (nuziale)

Povero Brunetta. Oggi si sposa e lo aspettano fuori della chie­sa per il
la­ncio di confetti con­tundenti i Precari, i Fannulloni, i Tre­monti.
Sul web circolano svariate gag su di lui. Una lo ritrae tramortito in un
seggiolino d'auto, dimenticato dalle guardie del corpo sotto il sole

Povero Brunetta. Oggi si sposa e lo aspettano fuori della chie­sa per il la­ncio di confetti con­tundenti i Precari, i Fannulloni, i Tre­monti. Sul web circolano svariate gag su di lui. Una lo ritrae tramortito in un seggiolino d'auto, dimenticato dalle guardie del corpo sotto il sole. Ma og­gi si scateneranno. Diranno che an­drà all'altare nel marsupio della spo­sa. Che sarà scambiato per un battesi­mo. Che userà la cravatta come salo­pette, così non inciampa. Che i testi­moni dello sposo saranno Brontolo e Mammolo.

Che l'anello nuziale vie­ne dagli Hobbit. Che il matrimonio sa­rà trasmesso in diretta da Bim bum bam. Che il prete lo supplicherà inva­no di alzarsi in piedi almeno quando pronuncia il sì. Che all'uscita dalla chiesa per centrarlo gli lanceranno il riso non con le mani ma con i piedi. Che il ricevimento sarà all'asilo nido, indicato lungo la via da mollichine, come Pollicino. Che il fotografo chie­derà di spostare il nano da giardino vi­cino alla sposa. Che il catering del pranzo nuziale è gestito dalla Pla­smon. Che farà direttamente lui lo sposo in miniatura sulla torta.

Che sal­terà in aria quando stapperanno lo champagne. Che ha fatto la lista noz­ze alla Chicco. Che ha prenotato il viaggio di nozze a Liliput. Che alla do­g­ana la sposa sarà fermata per pedofi­lia. Che poi lui si litigherà col figlio il passeggino. Che è ministro solo per far sentire gigante Berlusconi. Bastar­di, se lo aggredite scatterà l'aggravan­te per violenza ai minori. Auguri mini­st­ro e non accetti caramelle dagli sco­nosciuti.