Il ministro Carfagna: "Quaranta milioni di euro per le mamme condominiali"

"Le donne devono riuscire a pronunciare un doppio sì: alla maternità e al lavoro"

Roma - «Con il ministero per le Pari opportunità abbiamo stanziato più della metà dei fondi che ho a disposizione, cioè 40 milioni di euro, proprio per finanziare una misura molto innovativa, quella delle "mamme condominiali", le cosiddette "tagesmutter"». È quanto ha ricordato il ministro delle Pari opportunità, Mara Carfagna nel corso di un'intervista a Mattino Cinque nel corso della quale ha spiegato che le cosiddette "mamme condominiali" «sono donne che mettono a disposizione la propria esperienza acquisita attraverso corsi di formazione che noi finanziamo, mettono a disposizione il proprio appartamento che viene ovviamente sottoposto a controllo e autorizzazione da parte del Comune di appartenenza, e in questo appartamento ospitano i figli delle amiche, delle donne che abitano nell'interno del condominio».
Questa misura consente alle mamme di andare al lavoro lasciando il proprio bambino in un ambiente familiare, di andare a lavoro serene e tranquille. «Noi - ha aggiunto - dobbiamo riuscire a mettere in condizione le donne di pronunciare il doppio sì: sì al lavoro e sì alla maternità». Il ministro Carfagna ha inoltre ricordato lo stanziamento di 25 milioni di euro, effettuato con il sottosegretario Giovanardi e con il ministro Brunetta, per dotare le pubbliche amministrazioni italiane di asili nido, mentre con il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, «abbiamo redatto una sorta di libro bianco per l'occupazione femminile con una serie di misure che hanno come obbiettivo quello di favorire l'inclusione delle donne nel mercato del lavoro: una per tutte il potenziamento del part-time.