Il ministro Ferrero: «Vorrei un corteo alla settimana»

«Io dico che è stata una giornata molto felice: centomila persone in piazza, senza incidenti, a protestare democraticamente contro il governo. Pagherei per farne una così alla settimana». Parola di Paolo Ferrero, ministro della Solidarietà sociale che difende la sua partecipazione alla marcia dei precari di Roma. Polemizza con il sindaco di Bologna Cofferati («Gli ricordo che abbiamo battuto la Cdl con azioni di massa»), avverte Prodi («A gennaio dia un segnale chiaro sul programma») e attacca Confindustria («Nel governo c’è troppa timidezza»). Ancora polemica sugli insulti al ministro del Lavoro Damiano, difeso da Cofferati ma lasciato solo da gran parte degli alleati.