Il ministro Fioroni: «Il prossimo anno esame tutto nuovo»

da Roma

«La scuola italiana merita di più. Il nuovo governo si impegnerà già dal prossimo anno a una formulazione diversa degli esami di maturità». Lo ha dichiarato il ministro dell'Istruzione Giuseppe Fioroni a margine del suo intervento al policlinico universitario Agostino Gemelli, nell'ambito della manifestazione «Scuola in ospedale». «Siamo alla terza prova degli esami di Stato - ha proseguito il ministro - dove la scuola nel suo complesso, docenti e studenti, ha dato prova di grande maturità. Una scuola viva, efficiente ed efficace che merita di più». Scettico, però, il commento dell’altro giorno da parte del quotidiano vaticano L’Osservatore Romano: «Il nuovo ministro della Pubblica istruzione ha dichiarato che dal prossimo anno tutto verrà cambiato. Staremo a vedere. Certo è che non c'è stato nuovo ministro che non abbia promesso grandi cose. Con i risultati che tutti sappiamo».