Il ministro francese: «Confermato il vertice di giugno»

Parigi. Il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner ha espresso «rammarico» per l’uccisione del primo maresciallo italiano Giovanni Pezzulo dopo uno scontro a fuoco rivendicato dai talebani. In seguito all’attacco è rimasto ferito il maresciallo Enrico Mercuri, 31 anni, in servizio al quarto reggimento alpini paracadutisti di Bolzano. «La missione delle forze internazionali in Afghanistan è di grande importanza malgrado i pericoli», ha dichiarato Kouchner confermando «che la missione francese, data la sua importanza, continuerà». Allo stesso tempo, il capo della diplomazia dell’Eliseo ha espresso «rammarico per tutte le vittime che ne conseguono». Kouchner ha quindi confermato che il suo Paese ospiterà una conferenza dei Donatori in favore dell’Afghanistan nel mese di giugno. Inoltre, ha annunciato che Parigi è orientata ad aumentare la sua presenza militare in Afghanistan e che una decisione finale in tal senso verrà presa durante il summit della Nato che si svolgerà ad aprile in Romania.