Ministro iracheno Neanche l’Italia è sicura

L’aggressione al presidente del Consiglio ha dimostrato che «anche in città come Milano e Roma può succedere che la sicurezza non sia garantita in modo totale». Lo ha fatto notare il ministro degli Esteri iracheno Hoshyar Zebari, intervenendo alla prima commissione mista Italia-Iraq. Il capo della diplomazia irachena ha voluto esprimere la «più ferma condanna dell’atto criminale subito dal premier». «Siamo rimasti molto addolorati - ha dichiarato».