Il ministro al «lunedì dello shipping»

Sarà «lunedì dello shipping»: una giornata, quella di domani a Genova, dedicata ai temi (e ai problemi) del mare e della portualità. Alle 9 e 30, nei locali della Capitaneria di porto verrà inaugurato l’anno accademico dell’Accademia italiana della Marina mercantile, alla presenza del ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi. Da lui, fra l’altro, ci si aspetta un riscontro sulla «terna» indicata dalle istituzioni per la nomina del nuovo presidente dell’Autorità portuale. In lizza per Palazzo San Giorgio, dopo le consultazioni fra il sindaco Marta Vincenzi, il presidente della Provincia Alessandro Repetto e quello dell’ente camerale, Paolo Odone, sono Paolo Costa (designato dal vertice di Tursi), Mario Margini (Camera di commercio) e Luigi Merlo (Palazzo Spinola); da questa «rosa» il ministero, d’intesa con la Regione, procederà alla scelta definitiva.
Il ministro Bianchi sarà anche presente, alle 18, alla serata organizzata da Wista Italia e dall’Associazione promotori Musei del mare e della navigazione che prevede, in particolare, una tavola rotonda sullo sviluppo eco-sostenibile tra istituzioni e operatori del settore marittimo-portuale, alla luce dell’impatto economico del libro blu sul cluster marittimo. All’incontro, in programma nell’Auditorium Galata Museo del mare, prenderà parte Maria Gloria Giani, presidente di Wista Italia, l’associazione delle «donne dello shipping» cui aderisce il più qualificato management al femminile a livello internazionale. Il ministro Bianchi, invitato dalla stessa Giani che fungerà da moderatore nella tavola rotonda, trarrà le conclusioni dopo gli interventi di Maria Paola Profumo, Paolo Risso, Raimondo Pollastrini (ammiraglio, ispettore capo Guardia costiera), Dario Scaffardi (Saras), Mario Dogliani (Rina), ed Emilio Mastracchio (Commissione europea).