Il ministro Scajola e Burlando inaugurano il nuovo casello di Borghetto Santo Spirito

da Borghetto Santo Spirito

È stato inaugurato ieri mattina dal ministro delle Attività Produttive Claudio Scajola e dal presidente della Regione Liguria Claudio Burlando il nuovo casello autostradale dell'A10 a Borghetto Santo Spirito. Lo svincolo è stato reso operativo dalle 14.
«È un'opera che indubbiamente migliorerà le condizioni di traffico e di viabilità in questa zona» hanno detto Burlando e Scajola. Il ministro ha anche aggiunto: «Purtroppo l'Autofiori, nata con i soldi dei ponentini è congestionata. Le possibilità che questa arteria venga ampliata sono davvero poche. È possibile invece realizzare nuovi “pettini”, ovvero nuovi svincoli come quello di Borghetto Santo Spirito o arterie di collegamento che possano alleggerire ulteriormente le condizioni del traffico. Un esempio è l'Albenga-Garessio-Ceva, l'altro è la statale 28 in via di completamento che collega Imperia con il vicino basso Piemonte».
«Oltre al traffico stradale - ha proseguito il ministro - è importante pensare anche a risolvere il nodo ferroviario del ponente. Sono orgoglioso di anticipare in questa occasione che venerdì alle 9 a Palazzo Chigi verrà deliberato dal Cipe il finanziamento integrale del raddoppio dell'intera tratta compresa tra Andora e Finale Ligure. Un'opera che si concluderà entro il 2011-2012».
Il casello inaugurato ieri è una struttura realizzata per venire incontro alle esigenze di traffico della zona e che contribuirà ad alleggerire i flussi sul casello di Pietra e la circolazione sull'Aurelia, favorendo, nel contempo, gli abitanti del comprensorio loanese e della Val Varatella, anche a vantaggio del turismo, come hanno spiegato i vertici societari dell'Autostrada dei Fiori.
Il 14esimo svincolo sulla tratta fra Savona e Ventimiglia, in media uno ogni 8 chilometri, dà la possibilità agli utenti di collegarsi con la viabilità ordinaria per raggiungere le località della Riviera. Il casello dispone di 7 piste, 2 di entrata (una con l'emissione di biglietto manuale ed una telepass dedicata) e 5 di uscite, comprendenti una telepass e una telepass-fast pay e Viacard, tre saranno cash con pagamento self service. All'altezza della prima rotonda sulla viabilità ordinaria, è stato sistemato un 'pannello a messaggio variabilè per le informazioni dirette all'utenza in entrata.