Minzolini: basta odio Ma l’Idv poi lo insulta

È ancora polemica sul direttore del Tg1 Augusto Minzolini. Nel mirino, questa volta, l’editoriale del telegiornale delle 20 di ieri, nel corso del quale Minzolini ha lanciato un appello ad abbassare i toni, stigmatizzando il comportamento di chi, anche dai banchi del Parlamento, non perde occasione di soffiare sul fuoco. «Con un clima di rispetto reciproco anche una stagione drammatica si può trasformare in un nuovo inizio», ha detto il direttore del Tg1 invitando a «trovare e isolare chi trasforma quello attuale in un clima di odio». Secondo Minzolini i tempi di oggi «sembrano una parodia degli anni Settanta, quando c’erano i cattivi maestri. Adesso si fanno analisi strumentali, si trasformano gli avversari in nemici. Allora era un tragico sogno, ora solo speculazione politica di qualcuno che siede anche in Parlamento». Immediato l’attacco a Minzolini, da parte dell’Italia dei Valori. A intervenire il capogruppo dei dipietristi in Commissione di vigilanza Rai, Pancho Pardi: «Proprio lui che parla a milioni di italiani avvelena il clima più di tanti altri e fomenta quell’odio da cui, a parole, vuole prendere le distanze».