Minzolini da «Squalo» a «Minzulpop»

Un tempo non lontano era considerato un fuoriclasse, chiamato «lo squalo», soprannome conquistato a forza di scoop. «È stato per un ventennio il più veloce dei rapaci della notizia» scriveva Sebastiano Messina su Repubblica. Ma da quando è direttore del Tg1, l’intellighenzia di sinistra ha affibbiato ad Augusto Minzolini (nella foto) altri soprannomi. Prima è diventato «Scodinzolini», poi «Pinocchiet» e ora «Minzulpop» dal gruppo Facebook a lui dedicato (parodia di Minculpop, il ministero della cultura popolare del regime fascista), i cui promotori hanno dato alle stampe un libro omonimo.