Il mio cuore è diviso tra Obama e McCain

«Io vorrei che rimanesse George W. Bush, però ovviamente non si può, ed è giusto che non si possa. Allora io credo ci siano due grandi uomini in questa campagna elettorale americana. E sono un repubblicano, John McCain, e un democratico, Barack Obama. Sono veramente gli unici due che vanno incontro a quel mito del presidente americano carismatico che abbiamo tutti. Però non mi dispiacerebbe nemmeno Hillary Clinton. Alla fine credo che il gruppo di consiglieri intorno a Hillary sia più attrezzato a governare il Paese. Detto questo, ovviamente, non posso escludere neanche Giuliani. Il punto è che sia Giuliani sia Hillary, e qui vado anche sulla previsione, rappresentano un po’ il passato, per ovvi motivi. La mia preferenza sarebbero McCain o Obama. Vorrei avere una risposta certa. Io continuo a pensare che i più forti alle elezioni finali sarebbero Hillary e Giuliani, però intanto devono vincere le loro primarie. Ma se c’è davvero quest’ondata di cambiamento né Giuliani né Hillary hanno alcuna chance».