«Il mio sogno è vedere Pd e Pdl soli alle urne»

Roberto Formigoni ammette: «Ho un sogno: poter assistere a una competizione bipolare dove il Partito democratico e il Popolo della libertà vadano da soli alle elezioni. È un sogno - ha ripetuto - che mi deriva da un incubo e cioè che si ripeta a parti invertite quel blocco disastroso che ha caratterizzato il governo Prodi ma che nella scorsa legislatura ha indebolito anche il nostro governo». Secondo Formigoni, è necessario andare verso questa scelta «anche se mi rendo conto che al momento è inattuabile perché le elezioni sono imminenti». Secondo il presidente della Lombardia però «Le elezioni non possono bloccare questa prospettiva e il dialogo che si è aperto tra i due leader, Veltroni e Berlusconi». «Gli italiani - ha proseguito - ci faranno uscire da questa politica debole, condizionata dai poteri forti, dai giornali, dai finanzieri e dalle lobby».