Miracolo, a Genova l’opposizione è risorta

Si era iniziato con un «Cercasi opposizione». Si è già passati a un «Dove va l’opposizione». Segno che almeno un po’ di opposizione c’è, esiste. Forse un po’ di opposizione è anche sempre esistita, ma magari era più difficile da vedere. E così il dibattito del Giornale sta servendo quantomeno a rimettere in contatto qualche eletto con molti lettori (ed elettori). Perché poi, in effetti, le pagine (che richiedono sempre più spazio in questi giorni) sono riempite in larga parte proprio dagli interventi di quella che la politica chiama la «base», ma che in realtà rappresenta di più l’altezza di un partito, di una coalizione. (...)