Miracolo a Parigi: bebè cade dal settimo piano e resta illesa

«Miracolo» è la parola sulla bocca di tutto il quartiere popolare del XX arrondissement di Parigi, dove una bebè di 18 mesi ieri è uscita indenne dopo un volo dal settimo piano di un edificio, grazie alla prontezza di riflessi di un passante che l’ha preso al volo dopo che era rimbalzata sulla tenda di un bar. Secondo la ricostruzione dei fatti, la bambina è caduto dal balcone dell’appartamento al settimo piano, dove, assieme alla sorella di tre anni, era stato lasciata sola dai genitori che erano usciti a fare una passeggiata. Le due bambine si sarebbero messe a giocare sul balcone fino a che la più piccola delle due è riuscita a scavalcare la ringhiera. L’eroe, che ha salvato la vita alla bimba, si chiama Philippe Bensignor e di mestiere fa il medico. «Mio figlio mi ha detto che una bambina si trovava su un balcone e aveva superato anche la balaustra», ha raccontato l’uomo. Quando la bambina è caduta nel vuoto «mi sono detto “non devo mancarla”», ha spiegato. «La piccola non si è fatta nulla. Ha pianto per un po’, ma poco dopo si è calmata», ha aggiunto Bensignor.
«Si tratta di un vero miracolo», ha detto il barman del bar-tabacchi «Le Vincennes». «Ieri eravamo chiusi e la tenda era aperta perché si è rotto il sistema meccanico per riavvolgerla», ha spiegato. «Sulla tenda rossa c’è uno strappo di una decina di centimetri: è il punto di impatto dove è rimbalzata la bambina», ha sottolineato il barista. I genitori della bambina sono stati denunciati per abbandono di minori.
Uno dei più recenti analoghi casi di «miracolo», oltre tutto documentato dalle telecamere della sicurezza, si era registrato nel maggio scorso in un centro commerciale di Istanbul, dove un negoziante aveva preso al volo e salvato un bambino di 4 anni che era caduto da un’altezza di oltre 5 metri dopo che si era stato trasportato in alto dal nastro di una scala mobile.