Miriam la bella: il tè romano di miss Italia

Giornata romana (piuttosto bagnata) ieri per Miriam Leone, 23 anni, eletta una settimana fa a Salsomaggiore miss Italia 2008, la prima rossa in 69 anni di concorso. In una Roma autunnale e con il traffico impazzito per la pioggia la bellissima siciliana si è concessa agli obiettivi dei fotografi che l’hanno immortalata nella galleria Alberto Sordi, dove lei, come una piccola diva, ha passeggiato, sorriso, sorseggiato tè, scherzato e giocato con la bella corona di diamanti Miluna firmata da Sergio Cielo. «A Roma respiro sempre storia e cultura, è una città splendida e per me è un grande onore essere qui circondata dal calore delle persone e dai flash dei fotografi - racconta Miriam . In questi giorni ho visto la città soltanto dal finestrino della macchina ma è sempre bello camminare in queste strade perché ogni angolo ti regala emozioni, si incrociano sguardi cosmopoliti». La ventitreenne siciliana spesso viene nella capitale per vedere le mostre d’arte. «Ultimamente ho lavorato in radio e non ho avuto molto tempo per scappare a Roma. L’ultima mostra che ho visto qui? Rothko, e mi è piaciuta moltissimo». Nella pausa pranzo a Galleria Colonna Miriam ha mangiato una semplice insalata gigante ma ammette di non disdegnare la buona cucina. «Vorrei mangiare qualcosa di stuzzicante in un ristorante caratteristico dalle tovaglie a quadretti rossi e bianchi - prosegue - dove assaporare specialità della cucina romana». I sogni nel cassetto stanno cominciando ad uscire fuori ma Miss Italia non vuole pensare al futuro, «il presente è talmente ricco ed ingombrante! Lunedì sarò a casa, ad Acireale, e forse lì riuscirò a riflettere sui cambiamenti nella mia vita». La tappa romana di miss Italia conclude di fatto la grande kermesse della bellezza, che ha portato nel Lazio due titoli nazionali: miss L’AuraBlu Moda Mare per la 18enne Martina Alati di Sora e miss Ragazza Moderna per la 20enne romana Veronica Mazzarini.