Mise la gonna per protestarecontro i pantaloni a scuolaPremiato per i diritti umani

Il 12enne inglese, è candidato al prestigioso premio assegnato dall'associazione per la difesa dei diritti umani Liberty

A maggio aveva sfidato le rigide regole scolastiche dell'Impington Village College, che impongono l'uniforme con i pantaloni lunghi per i maschietti anche d'estate, indossando il gonnellino a pieghe della sorella. Ora, Chris Whitehead, studente di appena 12 anni, è candidato a un premio prestigioso: quello che viene assegnato ogni anno dall’associazione per la difesa dei diritti umani britannica Liberty.

"Non credevo che il mio gesto avesse tanta risonanza, ma ne sono felice",  ha commentato Chris secondo cui oltre che far sudare, i pantaloni lunghi d'estate hanno effetti negativi su concentrazione e capacità di apprendimento. Il premio sarà assegnato oggi, come riporta il Daily Mail. E chissà che a vincerlo non sia proprio ChrisOggi la premiazione e Chris è uno dei candidat in lista. Secondo il ragazzino indossare i pantaloni lunghi in estate avrebbe effetti negativi su concentrazione e capacità di apprendimento.