Le miss battono Circus, bene Sky

Miss Italia perde cinque punti rispetto allo scorso anno e il nuovo reality di Canale 5 Circus esordisce in forte difficoltà: solo il 17,45% di share. Lunedì, sul piano degli ascolti, è stata una serata che dà da pensare sul futuro della Tv generalista. Perché il pubblico, stufo di vedere sempre gli stessi programmi, mostra segnali di ribellione. Come? Schiacciando il telecomando su Sky, per chi ce l’ha, oppure sulle reti minori. Lunedì il film Il Marchese del Grillo in replica su La7 ha registrato il 5,7% (la media di rete in prima serata è appena sopra il tre per cento) e la Tv satellitare ha totalizzato ben il 7,44: su Fox ha debuttato la seconda serie del seguitissimo Lost. Dunque, non c’è molto da cantare vittoria come ha fatto ieri a Salsomaggiore il direttore di Raiuno Del Noce commentando gli ascolti di Miss Italia. Lo show che elegge la più bella d’Italia ha sì vinto la serata, ma ha avuto un ascolto medio (è durato un’infinità: fino all’una di notte) solo del 21,42 per cento. Ricordando che da questa trasmissione ci si aspetta un 25 per cento, non c’è da stare allegri per le prossime serate. Ma Del Noce è soddisfatto soprattutto per «aver battuto la concorrenza». In effetti per Circus (che sconta anche il fatto di essere stato pensato per andare in onda di domenica e poi è stato spostato al lunedì) grandi scenografie, animali feroci e una concorrente come Valeria Marini non hanno fatto centro. Gli spettatori hanno cominciato a fare zapping. Chissà che succederà lunedì prossimo quando lo show si scontrerà con l’altro reality su Raidue, Wild West. A meno che, dopo le difficili prove date in questi giorni anche da altri programmi (per primo Fattore C), non si decida un rimescolamento del palinsesto.\