Miss Italia, dodici mesi in giro per la città eterna

PROMESSE Gli scatti dei giovani dell’Istituto superiore di fotografia e comunicazione

Insolito, particolare e curioso. Il calendario 2009 di Miriam Leone, la Miss Italia di nuova generazione, è la perfetta espressione della protagonista dei dodici scatti che celebrano i settant’anni dello storico concorso di Enzo e Patrizia Mirigliani.
Quest’anno il classico album di immagini di Miss Italia (a disposizione di tutti sul sito www.missitalia.rai.it) è dedicato a Roma: sia nella scelta della città come location per tutte le foto (tranne una realizzata ad Ardea), che di un team di giovani e ambiziosi fotografi dell’Istituto superiore di fotografia e comunicazione integrata, nel quartiere di San Lorenzo. Anche la grafica dell’album-calendario, dallo stile underground, è stata realizzata nella Capitale, più precisamente da nove allievi dell’Accademia delle Arti e delle nuove Tecnologie di Roma, scelti da Patrizia Mirigliani.
Quattro ambienti diversi fanno da sfondo a stili differenti, a seconda dell’ispirazione dei fotografi. C’è chi ha visto la miss come la più moderna delle modelle e chi come la donna gentile e romantica d’altri tempi, sofisticata e altera al Teatro dell’Opera, o spavalda e disinvolta. Francesco Berardinelli vede Miriam in un’atmosfera fiabesca, Omar Ricci immagina la ragazza siciliana dai capelli rossi irriconoscibile, come un’attrice che interpreta un personaggio diverso da se stessa; Gaia Tofani interpreta i sentimenti della miss senza fermarsi soltanto alla bellezza e sceglie come sfondo una sala di biliardo e un’officina, infine Emanuele Menduni punta a valorizzare il viso ritraendo Miriam come si fa con la fidanzata, spensierata ma anche sofisticata, stile anni ’50.
«Vogliamo entrare nel mondo dei giovani - spiega Patrizia Mirigliani - ecco perché abbiamo pensato di farci rappresentare da loro in un lavoro complesso ed emozionante». Un nome illustre della fotografia ha firmato la direzione artistica del calendario, Tiziana Luxardo che ha selezionato i fotografi rivolgendosi alla scuola più qualificata in questo campo. «La scelta è caduta su quattro ragazzi di talento con personalità differenti che li ha portati ad esprimersi nel modo a loro più congeniale - sottolinea - è stata un’esperienza difficile ma sono felice quando si può dare spazio ai giovani fornendo una chiave per accedere al mondo del lavoro».
Per l’emozionata Miriam Leone, soddisfatta del lavoro realizzato, all’orizzonte, con molte probabilità, si prospettano novità importanti. «Miriam è moderna, bellissima, diversa dalle ultime ragazze che hanno vinto il concorso - precisa il press agent Enrico Lucherini - ho in mano un copione interessante e un ruolo perfetto per lei da interpretare in un film corale, Oggi sposi di Luca Lucini. Venerdì Miriam avrà la possibilità di fare un provino; so che è impegnata con il concorso ma, se dovesse superarlo, spero sia lasciata libera perché vorrei farla diventare una bravissima attrice».