Miss Italia, la Goggi pianta Mike

Bongiorno si collega con Fiorello e ritarda la presentazione di Loretta che s’infuria e se ne va. Poi torna e fa una scenata in diretta al conduttore: &quot;Mi tratti da valletta muta&quot;. <strong><a href="/video.pic1?ID=goggi" target="_blank">IL VIDEO</a></strong>

Salsomaggiore - Il colpo di scena è arrivato, a sorpresa, dopo pochi minuti. In apertura dello show, Mike Bongiorno si era collegato con Fiorello, suo compagno di spot, invitandolo a venire a Salsomaggiore per aiutarlo a divertire il pubblico di Miss Italia. No, non posso, ho il mio spettacolo; lo sai Mike, come faccio a piantare tutto, aveva declinato tra le gag Fiorello. Il duetto a sorpresa era durato alcuni minuti. Vieni domani, dopodomani, ti aspettiamo quando vuoi. Ma la sorpresa non è stata gradita da Loretta Goggi, co-presentatrice della kermesse. Alla fine, Loretta non ce l'ha più fatta, l'attesa per l'ingresso sul palco e la presentazione l'aveva innervosita, fino al colpo di scena in diretta: «Me ne vado, non pensavo di arrivare dopo mezz'ora. Ma stiamo scherzando?».

Davanti a un Bongiorno impietrito, la Goggi ha girato i tacchi e se n'è andata, continuando a ripetere il suo «ma stiamo scherzando» nell'imbarazzo generale. Poi un break pubblicitario e lo spettacolo che deve continuare con la liturgia della presentazione delle concorrenti timonata da Mike, navigato maestro. Fin quando, evidentemente dopo le forti pressioni dietro le quinte, la Goggi ritorna: «Mi hai trattata come una delle tue vallette» dice tagliente «ma ti perdono». Mike finge di non capire. Allora lei si spiega ancora: «Domani entro io per prima e ti presento venti minuti dopo, vediamo come la prendi». Poi saluta il direttore di rete Del Noce, il capostruttura De Andreis, il presidente di giuria Michele Placido, scusandosi per la presentazione ritardata. E si procede.

Del resto, il nervosismo era nell'aria da alcuni giorni. Piccoli screzi, scintille per limare le scalette. Ieri pomeriggio la tensione era palpabile: anche due personaggi dello spettacolo ultra navigati come la strana coppia di presentatori di questa Miss Italia vanno in fibrillazione per un debutto. E per entrambi quello di ieri sera era un grande ritorno. Loretta manca dagli schermi Rai da quindici anni, Mike da dieci: la sua ultima volta fu il Sanremo del 1997. Ovvio, che entrambi ci tengono tantissimo. Lei, che non si trova più a suo agio con questa televisione, vuole sperimentare se è ancora in sintonia con il pubblico. L'exploit di ieri forse la dovrebbe far riflettere. Lui, che è rimasto molto deluso dal naufragio del programma sulla storia della Rai («È il fiore all'occhiello che manca della mia carriera e non ho ancora capito perché non me lo hanno fatto fare», ha ripetuto), considera il concorso quasi un risarcimento e spera che sia l'inizio di una nuova collaborazione con la Tv di Stato. Dunque, c'è n'è di motivi per essere in tensione.

E con due personaggi così debordanti, la fatica di questi giorni di prove, è stata quella di calibrare gli spazi. Entrambi abituati ad avere la scena tutta per loro, non avvezzi a trattare su chi parla per primo, su chi deve presentare quella miss, su come uno deve passare il testimone all'altra. Evidentemente gli screzi non sono rimasti senza conseguenze, ma sono esplosi in diretta. Del resto anche ieri, a pranzo, all'Hotel et de Milan, Mike era seduto a un tavolo circondato dai suoi collaboratori. Loretta a un altro, sola con il marito Gianni Brezza, trent'anni di unione, che la segue passo passo.

Comunque la Goggi con la sua stizza si è presa tutta la scena. Già aveva la parte più divertente, le coreografie con le ragazze che dovevano movimentare questa edizione. E che però, alla fine dei conti, non hanno risollevato una serata cominciata male e che non è risultata più brillante di quelle degli anni precedenti.

Anche quello che voleva Mike - snellire il concorso, renderlo meno barboso - non si è realizzato: aveva chiesto di fare solo tre serate e molto più corte. Invece, per forza di cose, sono rimaste quattro (in onda ancora stasera, domenica e lunedì) e lunghissime.

Ma la scena più divertente è stata vedere Mike, ricurvo, che guarda dal basso verso l'alto le miss ed esclama. «Ma queste sono troppo alte, non rappresentano la bellezza italiana». Loro, le ragazze, lo adorano: quando si sono incontrati per la prima volta l'altro ieri l'hanno accolto con un applauso infinito, lui, come un nonno, le ha prima coccolate: «Ragazze state tranquille, siete bellissime e andrà tutto bene» e poi le ha spronate: «Ora via, subito al lavoro». Ore e ore di prove, pause infinite. A volte anche atteggiamenti burberi di Mike il perfezionista. Però, poi, tutto passa e quando si alza il sipario, non resta che dire: «Allegria». E poi l'allegria cresce con il collegamento con Fiorello. Fino al colpo di scena. Medicato in extremis.