Miss Italia: Miriam Leone regina

Occhi verdi, capelli color rubino e un futuro da attrice. La nuova reginetta prima eliminata poi ripescata è siciliana

nostro inviato a Salsomaggiore
Una vittoria a sorpresa. Miss Italia 2008 è Miriam Leone, una ragazza spigliata, simpatica, tutta rossa-rame di Catania, alta 1,76, occhi verdi. Che ha fatto l’en plein perché ha ottenuto anche la fascia di Miss Cinema. Una scelta che ha spiazzato il pubblico in sala, perché la grande favorita era Marianna Di Martino De Cecco, data vincitrice fin dai primi giorni, anche lei di Catania, in una finalissima tutta siciliana. Comunque Marianna, alta, magrissima, capelli corti, si consola con un secondo posto meritato. Invece la corona è andata sulla testa della numero 97, Miriam, che si ricorderà questa esperienza per tutta la vita. La sua è una vittoria incredibile se si pensa che era stata eliminata la prima sera e che poi è stata ripescata insieme ad altre nove dalla giuria tecnica per la fase finale.
Comunque, per premiare la prescelta dell'Actor's Studio è arrivata da New York Anna Strasberg, la moglie di Lee, il leggendario fondatore della scuola di recitazione più famosa del mondo.
La borsa di studio di tre mesi per l'Actor’s Studio di New York è andata alla seconda classificata per il titolo di Miss Cinema. Per il resto la serata è filata liscia con le scremature delle quaranta finaliste. Il clima era un poco più rilassato dopo i malumori per l'andamento negativo degli ascolti delle due prime serate. Venerdì, terza puntata, infatti il numero degli spettatori è leggermente salito: 3.638.000 con uno share del 23,98 per cento. Complice una serata piovosa che ha tenuto in casa gli italiani e un film su Canale 5 che non ha dato troppo fastidio. A rendere più interessante il concorso la presenza in studio di un mito del cinema americano, Andy Garcia, e un mito di quello italiano, Giancarlo Giannini. In effetti, con la storia di serietà, semplicità e discrezione che hanno alle spalle, fa un po' effetto vedere i due attori osservare la sfilata di gambe e tette di Salsomaggiore. A entrambi il compito di presiedere la giuria. E, per fare un po' di spettacolo, due ospiti che funzionano sempre: Gianni Morandi e Raf. Il primo ha presentato il nuovo singolo «Un altro mondo» che anticipa l'uscita del Cd «Ancora... grazie a tutti». Raf ha cantato invece «Ossigeno».
Il tutto per condire una serata in cui le ragazze in gara hanno partecipato di più, mostrando anche qualche dote artistica e ironica nel rifare le scene di vecchi film.
Senza essere costrette, come è successo venerdì, a mandare bacetti e saluti a papà, mamma e fidanzati. Sì, perché se una cosa viene certificata da questa edizione del concorso è che mettere in vetrina bellezze senza inserirle in uno show spumeggiante annoia il pubblico. I concorsi si faranno pure in tutto il mondo, ma stiracchiarli in tante (ben quattro) lunghe e defatiganti serate ha fatto il suo tempo. Ma, qui, a Salsomaggiore e in Rai non la si vuol capire.
E si continuerà così finché anche l'ultimo spettatore avrà cambiato canale.