Miss Milano «studia» da Miss Mondo

Elena Giliberti

Le misure ci sono: 89, 63, 89. Greta Gorini è la nuova Miss Milano, e tra sedere, girovita e circonferenza al seno ha tutte le carte in regola per indossare la fascia di reginetta della città. È stata eletta domenica sera in mezzo a una trentina di «beautiful girls» che hanno sfilato all’Arco della Pace nella manifestazione valida per le preselezioni di Miss Mondo. E al sogno, Greta, vuole crederci fino in fondo. Per ora è solo la più bella di Milano, ma si sta preparando per la nuova sfida di domenica. Di nuovo all’Arco della Pace (alle 21.30) la diciannovenne gareggerà contro un altro tot di bellezze per aggiudicarsi anche la coroncina di Miss Lombardia. Anche se per lei la partecipazione alla finalissima nazionale a Santa Maria di Leuca è già assicurata. Eletta Miss Lombardia già lo scorso anno, Greta ha partecipato già due volte alle selezioni regionali di Miss Italia, ed è andata in finale al concorso di quest’anno di Miss Padania. Ma la nostra reginetta mira alla coroncina di Miss Mondo, «un sogno che ho fin da quando era piccola», spiega. E per raggiungere il suo obiettivo macina concorsi su concorsi, iscrivendosi su internet a tutte le date disponibili. Impiegata in un ufficio contabile, diplomata come operatrice in gestione aziendale, il tempo libero lo occupa così.
Misure e titoli a parte, Greta è davvero carina. Alta poco più di un metro e settanta. Non una pertica, ma longilinea e slanciata per i suoi 49 chili di peso. Capelli e occhi castani, e il sorriso semplice di una ragazza di campagna. Vive infatti a Castelli Calepio, in provincia di Bergamo, nella casa dei suoi genitori, su una collina vicino al lago d’Iseo. Non ama lo sport, né le diete ferree, e a chi le chiede come faccia a mantenere la linea risponde: «Sono fortunata, il mio fisico si mantiene da solo, sarà l’aria di campagna!». E il fidanzato? Un calciatore ovviamente. «Ma niente gossip, - ironizza la Miss - siamo entrambi ancora troppo poco famosi».