Missione Cina per gli yacht Azimut

da Shangai

Azimut Yachts sbarca in Cina e punta al raddoppio del fatturato. L’azienda ha annunciato, in una conferenza stampa a margine del China International Boat Show, la costituzione di Azimut China, una consociata che ha l’obiettivo di coordinare la più forte e capillare rete commerciale di yacht di lusso presente in Cina. Nel corso di quest’anno è stata avviata ufficialmente una rete distributiva che conta oggi quattro concessionari nelle principali zone costiere dal nord al sud del paese: Qingdao-Rongsea Yacht, Shanghai-Vela Yacht Co Ltd, Xiamen-Leading Yacht e Hong Kong-Simpson Marine.
Azimut Yachts ha quindi deciso di presidiare con forza un Paese in cui i beni di lusso made in Italy (legati alla moda, alle auto, ai gioielli) sono il simbolo dello stile e dell’eccellenza del design. Di cui la stessa Azimut è un’icona riconosciuta a livello internazionale.
Negli ultimi dodici mesi l’azienda ha ricevuto, tra gli altri, ordini per quattro megayacht, compreso un Azimut 68 Flybridge e un Azimut 98 Leonardo: un megayacht di oltre 30 metri di lunghezza, ordinato nella zona di Dalian.
Il cantiere di Paolo Vitelli, inoltre, ha presentato il piano quinquennale che prevede investimenti per 150 milioni di euro complessivi. Settanta milioni verranno investiti per incrementare la capacità produttiva di Azimut Yachts. Il primo risultato rilevante sarà l’apertura di un nuovo sito produttivo in Sardegna, ad Arbatax, un nuovo stabilimento a Viareggio prossimamente operativo (annunciato lo scorso settembre) e a Savona (impianto già ultimato e operativo). L’incremento della capacità produttiva è mirato a sostenere un piano aggressivo che consentirà il raddoppio del fatturato di Azimut Yachts nell’arco di cinque anni.
Gli altri 80 milioni sono invece destinati al lancio di 25 nuovi modelli in cinque anni che, grazie alla maggiore capacità produttiva, permetteranno ad Azimut Yachts di dimezzare l’età media della gamma prodotto e lanciare una nuova linea.
«Un piano ambizioso - ha detto Federico Martini, ad di Azimut Yachts - che permette di rinnovare con ben cinque nuovi modelli all’anno la più estesa gamma di yacht al mondo con un range dai 12 ai 35 metri». L’innovazione di prodotto e «la costante ricerca di nuove linee di design che interpretano in veste contemporanea i valori storici di Azimut Yachts - ha aggiunto Martini - riserveranno agli armatori Azimut la possibilità di provare nei prossimi anni numerosi nuovi modelli, ciascuno con un carattere ben distinto. Modelli destinati a conquistare grandi successi nel mondo della nautica e a definire nuove tendenze nel settore».