Missione Scajola in Russia con 500 aziende per nuovi accordi

Più di 500 aziende, 900 imprenditori, 12 gruppi bancari e 39 tra associazioni industriali ed enti: sono questi i numeri che danno la misura dello sforzo che governo, Ice, Confindustria e Abi hanno messo in campo per organizzare da oggi al 9 aprile prossimo, in Russia, la più grande missione di sistema mai realizzata. La delegazione imprenditoriale - si legge in un comunicato del ministero - sarà guidata dal ministro per lo Sviluppo economico, Claudio Scajola, e conterà sulla presenza a Mosca del premier Silvio Berlusconi, a dimostrazione di quanto il governo italiano consideri la Russia un partner commerciale strategico e, più in generale, queste missioni di sistema un volano fondamentale per il rilancio economico del nostro Paese. Le imprese saranno accompagnate dai vertici dei tre enti organizzatori: Emma Marcegaglia (Confindustria), Umberto Vattani (Ice) e Corrado Faissola (Abi). «Nonostante la crisi - ha detto il ministro Scajola - l’interscambio con Mosca è aumentato nel 2008 del 10%, per un totale di 26,5 miliardi di euro. Sono ben 500 le imprese italiane che operano stabilmente in Russia. E c’è spazio per crescere ancora».