Missioni, il Pd vota sì "Risolto il problema della cooperazione"

Il Pd dice sì al decreto sul rifinanziamento delle missioni militari all'estero. Tra poco il voto al Senato: <a href="http://webtv.senato.it/" target="_blank"><strong>guarda la diretta</strong></a>

Roma - Il decreto sul rifinanziamento delle missioni militari all'estero sembra destinato all'approvazione. Dopo il sì di Calderoli, infatti, ora arriva anche quello del Pd. "Abbiamo avuto - ha spiegato Anna Finocchiaro, presidente dei senatori democratici - parziali garanzie sulla cooperazione. Il testo non è quello che vorremmo noi ma la cooperazione internazionale è parzialmente risparmiata".

Il decreto Stamattina la commissione Difesa del Senato ha dato stamane via libera al provvedimento che verrà votato in Aula al Senato. Come era stato proposto dalle opposizioni, sono stati assegnati 15 milioni di euro in più alla cooperazione internazionale. Quanto alla Lega Nord non dovrebbero esserci ostacoli, a parte la posizione personale del senatore Roberto Castelli, che la scorsa settimana aveva annunciato che avrebbe votato contro il provvedimento. "È una scelta personale - ha dichiarato Giuseppe Esposito (Pdl), relatore della legge - che non sposta di un millimetro la coesione della maggioranza sulle nostre missioni all’estero. Del resto, anche nel Pd ci sono posizioni di coscienza, come quella del senatore Marino che ha annunciato il suo voto contrario".