Mister In campo con undici «maledetti»

Il 1974 ha cambiato la storia del calcio. L’Olanda di Cruyff e forse anche Brian Clough, un signore che è più personaggio che nome. Il maledetto United di David Peace (Il Saggiatore, pagg. 416, euro 17,50) di fatto è dedicato tutto a lui e allo United che non è il Manchester, ma il Leeds. Il libro è un viaggio nei 44 giorni che hanno fatto di quella stagione pallonara un piccolo miracolo. Come scrive Peace: «Nel 1974 l’eccentrico Brian Clough, noto per i suoi tanti successi, accetta di allenare una delle più difficili squadre del campionato inglese: il Leeds United. Giocatori altezzosi, competitivi, primi in classifica, ma aggressivi e scorretti. Clough sa che non sarà semplice far funzionare le cose, eppure non rifiuta l’incarico: spinto da un orgoglio infinito, accetta, nella convinzione di poter trasformare il Leeds in una squadra che vince onestamente». Il maledetto United è cronaca avvincente e un po’ disperata di quel mese e mezzo, è anche ricordo di un calcio strano e passato vissuto senza nostalgia, ma con una enorme dose di malinconia. Sembra la stessa cosa, non lo è.